Adeguamento ISTAT Maggio 2018 per canone e assegno mantenimento

Nel mese di Maggio 2018 la variazione annua (Indici FOI senza tabacchi) per adeguare e quindi aggiornare il canone (affitto) o l’assegno dovuto al coniuge separato, è risultata pari a 0,9%contro il valore di 0,4% registrato lo scorso mese di Aprile. La variazione mensile, rispetto al mese precedente ovvero Aprile 2018 segna un valore pari a 0,3 per cento. Un anno fa a Maggio 2017 la variazione annua fu uguale a 1,4%. La variazione nel biennio, rispetto a Maggio 2016, è risultata uguale a 2,3%. Continua a leggere

Violazione del diritto di visita del papà

Quando l’ex compagna o l’ex moglie impedisce al padre di vedere i figli: cosa poter fare per garantire al genitore gli incontri imposti dal giudice?

La separazione e/o il divorzio possono dar luogo a questioni che rilevano anche sotto il punto di vista penale. Esiste, infatti, una sfera di problematiche inerente ai diritti, spesso negati, di quei padri separati/divorziati, coinvolti in tristi vicende familiari in cui i figli, da oggetto di tutela, diventano strumento di ripicche. Continua a leggere

Coordinazione genitoriale: istruzioni per l’uso

di Marino Maglietta e Ilaria Fuccaro* – La coordinazione genitoriale(CG) è strumento di promettente e sempre più ampia applicazione anche in Italia. Si possono ricordare, a tale proposito, non solo i tribunali di Milano, Brescia, Pavia e Mantova, tutti lombardi, ma anche altri sparsi per l’Italia, come quelli di Civitavecchia, Reggio Emilia, Messina e Trieste, a testimonianza di un interesse non localizzato. Continua a leggere

Servizi Pubblici e Sostegno Psicologico ai Genitori By Marco Pingitore

Capita frequentemente che arrivino ai Servizi Pubblici (Consultori, Servizi Sociali, CSM…) dispositivi dei Tribunali in cui i genitori vengono “invitati” ad effettuare un sostegno alla genitorialità in seguito o contemporaneamente al contenzioso civile di separazione coniugale.
Addirittura, ci sono dei casi in cui è lo stesso Servizio Pubblico, ad esempio il Consultorio che, ricevuto il dispositivo dai Servizi Sociali, contatta direttamente il genitore o i genitori tramite telegramma per la convocazione “Lei è convocato il giorno X alle ore Y per inizio del sostegno alla genitorialità come da dispositivo del Tribunale di X…“. Continua a leggere

N. 5817/18 – NIENTE ASSEGNO ALLA EX MOGLIE CHE RIFIUTA IL LAVORO

La Cassazione dà ragione alla Corte d’appello su una domanda tesa al ripristino
No all’assegno di mantenimento se l’ex moglie rifiuta proposte di lavoro.
La Cassazione ha dato torto all’ex moglie che era in grado di procurarsi redditi adeguati, ma ha immotivatamente rifiutato alcune proposte di lavoro Continua a leggere