Affido di minori: padre divorziato potrà farsi direttamente carico del figlio

“Il tribunale di Brindisi supera la tradizionale forma dell’assegno di mantenimento in denaro che storicamente uno dei coniugi versava al coniuge collocatario”

BRINDISI – Con una recente sentenza il tribunale di Brindisi ha riconosciuto il diritto di un padre divorziato a tenere suo figlio minorenne presso il proprio domicilio in un numero di giorni identici a quelli in cui il figlio potrà stare da sua madre, facendosi carico direttamente di tutti i bisogni del minore, senza dover versare alcuna assegno di mantenimento alla madre, ad eccezione di una piccola somma mensile in funzione meramente perequativa. Continua a leggere

Indicazioni per le scuole in caso di genitori separati

 Sono sempre più frequenti i casi di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli. Non sempre si tratta di situazioni facili da gestire, anche perché spesso le separazioni tra coniugi non sono pacifiche.

Le scuole devono però sapere come comportarsi ed è per questa ragione che il Miur ha appena ….. Continua a leggere

Cardinale Bagnasco: “Le nuove famiglie sono un cavallo di Troia, i bimbi hanno bisogno di mamma e papà

No alle nozze gay, no alle adozioni per le coppie omosessuali. Ma una cauta apertura ai divorziati che vogliono accedere alla Comunione, e un compito sociale affidato ai rappresentanti della Chiesa: dare fiducia al Paese, aiutare a rifondare la politica e accompagnare la generazione perduta dei giovani che non trovano lavoro. Continua a leggere

Documento psicoforense sugli ostacoli bigenitorialità

Documento psicoforense sugli ostacoli al diritto della bigenitorialità e sul loro superamento.

1. La legislazione italiana in ossequio alla Costituzione italiana, alla Convenzione dei Diritti del Fanciullo di New York, alla Convenzione di Strasburgo ed alla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo pone a fondamento dei rapporti familiari la bigenitorialità, ovvero il diritto dei minori a rapportarsi in maniera armonica ed equilibrata con i propri genitori e con le rispettive famiglie di origine. Continua a leggere

La bigenitorialita’ nella vita quotidiana

Per molto tempo in Psicologia, Antropologia e Biologia si è parlato del concetto di bigenitorialità, in riferimento soltanto alle famiglie unite.  Dopo la Convenzione sui Diritti del Bambino di New York, risalente al 1989, si è cominciato a diffondere il concetto che un bambino debba avere un rapporto continuativo ed equilibrato con entrambi i suoi genitori, anche nel caso in cui essi si separino.

CONFLITTUALITA’ GENITORIALE: le risposte psicologiche e giuridiche possibili

Quali interventi possono essere attuati al fine di far fronte alla conflittualità genitoriale e garantire, sempre e a tutti i bambini, il diritto alla bigenitorialità? La separazione dei genitori rappresenta il culmine della crisi familiare. Spesso, in seguito a un buon matrimonio o a una buona convivenza segue anche una buona separazione e dei buoni accordi tutelanti per i figli. Continua a leggere