Il diritto all’amore dei figli

Interessante articolo a proposito di diritto all’amore dei figli su diritti.it

La disciplina della filiazione rappresenta uno dei punti fondamentali del diritto di famiglia. Gli articoli 29,30 e 31 della Costituzione sanciscono la rilevanza che l’ordinamento giuridico italiano attribuisce ai rapporti familiari e, in particolar modo, al legame che unisce i genitori ai figli. Tale legame si manifesta in una serie di diritti e di doveri il cui contenuto viene poi disciplinato dalle numerose norme previste dal codice civile e dalle leggi speciali di settore. Continua a leggere

“Le linee-guida di Brindisi tra pseudosociologia e metadiritto” di Marino Maglietta

Affido di minori: padre divorziato potrà farsi direttamente carico del figlio

“Il tribunale di Brindisi supera la tradizionale forma dell’assegno di mantenimento in denaro che storicamente uno dei coniugi versava al coniuge collocatario”

BRINDISI – Con una recente sentenza il tribunale di Brindisi ha riconosciuto il diritto di un padre divorziato a tenere suo figlio minorenne presso il proprio domicilio in un numero di giorni identici a quelli in cui il figlio potrà stare da sua madre, facendosi carico direttamente di tutti i bisogni del minore, senza dover versare alcuna assegno di mantenimento alla madre, ad eccezione di una piccola somma mensile in funzione meramente perequativa. Continua a leggere

Divorzio, come cambia l’assegno di mantenimento

Divorzio, come cambia l'assegno di mantenimento

Una serie di recenti sentenze della Cassazione, riportate Una serie di recenti sentenze della Cassazione modifica i rapporti economici tra ex coniugi da Il Sole 24 Ore, rimodulano il funzionamento dei rapporti patrimoniali tra ex coniugi:

Al coniuge malato e non idoneo al lavoro spetta l’assegno divorzile nonostante l’evidente sproporzione fra i redditi dei due ex. Continua a leggere

Pari opportunità. Ora un uomo al posto della Idem. Il nome? Marino Maglietta

Con le dimissioni di Josefa Idem al Presidente del Consiglio toccherà verosimilmente nelle prossime ore nominare un successore per il dicastero delle Pari Opportunità. Se suscita sempre vivace interesse la nomina od anche solo la candidatura di una donna ad una qualsiasi carica pubblica, nel caso del ministero delle Pari Opportunità è difficile che ci sia grande pathos, essendo tale ministero attribuito da sempre “in quota rosa”. Continua a leggere

Diritti dell’uomo, Italia maglia nera: peggio di noi solo Russia e Turchia

Nessuna grande novità: anche quest’anno il rapporto della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 2012 fotografa un’Italia da bassa classifica. Peggio di noi solo Russia e Turchia, ma sembra solo una magra consolazione.
Nel 2012, infatti, sono stati 14.188 i ricorsi, presentati alla Corte di Strasburgo contro il Bel Paese, peggio del 2011 quando aveva totalizzato “solo” 13.741 ricorsi. Continua a leggere

Vai alla barra degli strumenti