Papà separati, il Comune di Albenga li aiuterà nei bisogni essenziali

Albenga - municipio comune

Albenga. Ok al protocollo con l’associazione con sede a Vado Ligure.

Un protocollo d’intesa è stato sottoscritto tra il Comune e l’Associazione Papà Separati Liguria, associazione per la bigenitorialità e la tutela dei diritti dei figli nella separazione. Continua a leggere

Nuove misure per il sostegno alle famiglie In arrivo bando per bollette e per il pagamento dell’affitto

Valentina GhioSESTRI LEVANTE. Il Comune apre il bando per l’assegnazione di contributi a sostegno del pagamento dell’affitto. In preparazione anche un altro bando di sostegno all’abitare. Unico suggerimento: il tetto dell’indicatore Isee di 12.500 euro è corretto per le spese di affitto. Nel bando per il sostegno all’abitare si dovrebbe tenere conto del fatto che oggi molte famiglie si sono indebitate: quindi formalmente guadagnano 15.000 euro Isee all’anno (o di più), ma concretamente hanno entrate minori di chi magari ha 10.000 di Isee, ma senza debiti o mutui. Continua a leggere

Affido familiare e Programma Pippi: come aiutare i bambini in difficolt

programma_pippi“Bambini e famiglie: tutela e partecipazione” un convegno a Palazzo Tursi lancia l’allarme per arginare il fenomeno dei minori allontanati da casa. Con la crisi aumentano i provvedimenti dei giudici per limitare le potestà genitoriali. Continua a leggere

Ai padri separati i beni confiscati alla mafia

Milano, Pierfrancesco Majorino, Assessore aile Politiche Sociali: “Dove c’erano i mafiosi e le organizzazioni criminali spuntano luoghi per organizzare la legalità e promuovere l’azione per “la persona”. Questo è il senso di diverse delle iniziative che stiamo realizzando attraverso l’utilizzo dei Beni confiscati alle mafie. Pochi giorni fa abbiamo presentato il luogo, in via Leoncavallo, dove a settembre sorgerà il nostro “minimarket” del sociale per aiutare concretamente le famiglie milanesi più povere e deboli.

Continua a leggere

Padri separati, una casa per ospitarli in Valbisagno Rosso (Pdl) sostiene la proposta del Municipio

Il consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso ha presentato un interrogazione urgente per chiedere alla giunta regionale di sostenere, con un contributo economico, la realizzazione di una casa per i padri separati che vivono in stato di indigenza. L’esponente regionale del Pdl spiega: «Ho voluto raccogliere l’appello del Presidente del Municipio Media Valbisagno Agostino Gianelli che ha promosso, investendo risorse economiche del Municipio, la realizzazione di una casa per padri separati, che oggi sono i nuovi poveri della nostra società. Continua a leggere

MILANO: BANDO ALER PENSATO PER I GENITORI SEPARATI

(AGENORD) – Milano, 16 gen. – Regione Lombardia e Aler Milano, in linea con i bisogni contingenti, per la prima volta aprono un bando esclusivamente dedicato ai coniugi separati. Recenti studi sulla società e sulle nuove emergenze hanno constatato un aumento esponenziale dei divorzi che ha dato voce ad una nuova richiesta di assistenza da parte dei padri separati. Infatti, nella maggior parte dei casi, la separazione diventa più gravosa proprio per i papà, spesso costretti a pagare alimenti alla propria famiglia per il mantenimento dei figli e che di conseguenza faticano ad arrivare alla fine del mese.·Per rispondere a questa emergenza Regione Lombardia e Aler Milano si sono fatte per la prima volta promotrici di un bando di locazione temporanea di alloggi riservati a nuclei monoparentali, separati legalmente anche con figli minori. L’offerta ha per oggetto 40 mini alloggi al quartiere Gratosoglio. A partire dal 16 gennaio fino al 19 marzo, previo appuntamento telefonico attraverso il numero verde 800 019 567, possono presentare domanda i coniugi separati che, a seguito del provvedimento di omologa della separazione legale, abbiano dovuto lasciare l’abitazione coniugale e che non abbiano una condizione abitativa idonea atta a favorire ed a garantire la continuità del rapporto con i figli minori. Inoltre possono fare richiesta coloro che risiedono o svolgono la propria attività lavorativa in Milano, nonché chi sia stato costretto, a seguito della sentenza di separazione, a trasferirsi in altro comune in Provincia di Milano. Il limite di reddito d’accesso è calcolato con i criteri di regime ISEE-ERP, superiore a 9.182 Euro, sino ad un massimo di 40.000 euro.·Ha commentato il presidente di Aler, Loris Zaffra: “L’attivazione di un bando ad hoc per i genitori separati rappresenta un punto di partenza concreto finalizzato a sviluppare una mentalità attiva verso la risoluzione vera delle nuove problematiche sociali, possibile solo attraverso l’osservazione e lo studio attento dei bisogni e la sistematizzazione di provvedimenti mirati. I 40 alloggi messi a disposizione da Aler serviranno a tutelare sia un numero di genitori in grave difficoltà economica, sia i figli minori, spesso impossibilitati a frequentare i propri padri, in mancanza di una sistemazione abitativa adeguata”.·“Regione Lombardia, ha commentato l’ assessore alla Casa, Domenico Zambetti, nonostante la grave situazione economica, dimostra di saper affrontare nuove sfide mettendo in campo operatività pensate per sostenere concretamente ·i nuovi bisogni , come quelli delle famiglie monoparentali. Un bando sicuramente innovativo e in linea con i tempi. Questo bando dimostra come la lungimiranza di Regione Lombardia con il presidente Roberto Formigoni si traduce nella pratica con azioni davvero vicine ad una comunità in continua evoluzione”.