Assegno di mantenimento revocato se l’ex moglie va a convivere

Se, dopo la separazione o il divorzio, l’ex moglie va a convivere dal nuovo compagno, e non si tratta di un breve soggiorno di qualche mese, ma di una convivenza stabile (assimilabile a quella matrimoniale), perde l’assegno di mantenimento. A ricordarlo è la Corte di Appello di Roma [1].

Continua a leggere

C.A. Venezia – Il riferimento alla PAS nella CTU non invalida la perizia

Sindrome di alienazione parentale: si tratta di una patologia effettivamente oggetto di dibattito tra gli esperti del settore per cui il consulente tecnico non è responsabile se, nella propria perizia, vi fa riferimento.

Il consulente tecnico nominato dal giudice nella causa tra i coniugi in merito all’affidamento dei figli minori, che faccia riferimento, nella propria perizia, ad una sindrome di alienazione parentale a carico di uno dei predetti minori (cosiddetta PAS) non è responsabile per grave negligenza professionale: si tratta, infatti, di una patologia che, seppur controversa, ha trovato un riconoscimento in ambito scientifico da una parte dei tecnici del settore. A dirlo è la Corte di Appello di Venezia con una recente ordinanza. Continua a leggere

Assolto dall’accusa di violenza sessuale e stalking denunciato dalla ex solo per vendetta

Savona. Nel 2009 la sua ex amante lo denuncia per violenza sessuale e stalking. Un anno dopo è rinviato a giudizio e, nel marzo del 2013, dopo tre anni di processo in tribunale a Savona, è assolto dall’accusa di aver abusato della donna, ma non da quella di stalking.  Continua a leggere

Condannato a 11 anni per abusi sulla figlia Viene assolto perché il fatto non sussiste

Condannato a 11 anni per abusi sulla figliaViene assolto perché il fatto non sussiste

Finisce l’incubo di un professionista catanzarese accusato, e condannato in primo grado a 11 di reclusione, di aver molestato per diversi anni la propria figlia. La corte d’Appello, dopo che la Cassazione aveva annullato una prima sentenza di condanna, ha assolto l’uomo «perché il fatto non sussiste» Continua a leggere

Accusato di non avere versato l’assegno

Enna. Accusato di non avere versato l’assegno di mantenimento all’ex moglie: assolto.La Corte di appello di Caltanissetta ha assolto con formula piena F.G.D., ennese di 50 anni, che in primo grado era stato condannato a 18 giorni di reclusione e 180 euro di multa, oltre al risarcimento dei danni alla parte civile e al pagamento delle spese processuali e delle spese di giudizio. Continua a leggere

N. 25596/12 – Il ritardo (sporadico) nel pagare gli alimenti non costituisce reato

Corte di Cassazione, sez. VI Penale sentenza 31 maggio – 2 luglio 2012, n. 25596

Presidente Milo – Relatore Di Stefano Ritenuto in fatto

La Corte di Appello di Caltanissetta con sentenza dell’11 gennaio 2011 confermava la sentenza di condanna emessa dal tribunale di Nicosia nei confronti di A.P.P. per il reato di sottrazione agli obblighi di assistenza familiare nei confronti del figlio minore S. , Continua a leggere