Servizi Pubblici e Sostegno Psicologico ai Genitori By Marco Pingitore

Capita frequentemente che arrivino ai Servizi Pubblici (Consultori, Servizi Sociali, CSM…) dispositivi dei Tribunali in cui i genitori vengono “invitati” ad effettuare un sostegno alla genitorialità in seguito o contemporaneamente al contenzioso civile di separazione coniugale.
Addirittura, ci sono dei casi in cui è lo stesso Servizio Pubblico, ad esempio il Consultorio che, ricevuto il dispositivo dai Servizi Sociali, contatta direttamente il genitore o i genitori tramite telegramma per la convocazione “Lei è convocato il giorno X alle ore Y per inizio del sostegno alla genitorialità come da dispositivo del Tribunale di X…“. Continua a leggere

Il Registro della Bigenitorialità a Sanremo è una realtà

“L’istituzione del registro delle Bigenitorialità rappresenta un atto di garanzia e tutela verso i minori che si trovano a vivere la condizione di figli di genitori separati, anche nel caso che gli stessi non siano in buoni rapporti” ha detto Paola Arrigoni del Movimento 5 Stelle. Paola Arrigoni

Un tema che ha trovato il consenso di tutto il consiglio comunale di Sanremo è stato quello, proposto con una mozione del Movimento 5 Stelle, relativo all’istituzione del registro della bigenitorialità.

Continua a leggere

CONOSCIAMO MEGLIO LE DISPRASSIE

Di cosa stiamo parlando? Le migliori spiegazioni  si possono ricavare dal SITO www.aidee.it , il Sito dell’Associazione Italiana Disprassia Evolutiva , che ha sede in Roma ed è presieduta dalla Dottoressa Letizia Sabbadini , qui un sunto ma suggeriamo di consultare il Sito e scaricare anche il libretto informativo gratuito. Continua a leggere

Marino Maglietta- Divorzio congiunto: ascolto del minore escluso a priori

Dal tribunale di Pavia un fac-simile che suggerisce una linea, non condivisibile, da seguire per non procedere “legittimamente” all’ascolto del minore in caso di divorzio congiunto dei genitori
di Marino Maglietta – Il Tribunale di Pavia ha diffuso un facsimile di sentenza in caso di divorzio congiunto con figli, che ha fatto avere all’Ordine degli Avvocati di quel foro (sotto allegato).

Continua a leggere

N. 5817/18 – NIENTE ASSEGNO ALLA EX MOGLIE CHE RIFIUTA IL LAVORO

La Cassazione dà ragione alla Corte d’appello su una domanda tesa al ripristino
No all’assegno di mantenimento se l’ex moglie rifiuta proposte di lavoro.
La Cassazione ha dato torto all’ex moglie che era in grado di procurarsi redditi adeguati, ma ha immotivatamente rifiutato alcune proposte di lavoro Continua a leggere