N. 9428/2019 – può mantenere i figli il padre che apre un credito in banca

Ecco una sentenza contro i furbetti del mantenimento. Per la Suprema Corte l’apertura di credito, soprattutto se bancario, esclude l’indigenza economica dell’onerato ed è indice della solidità dell’attività commerciale da lui svolta di Lucia Izzo – L’apertura di credito concessa dalla banca è indice della solidità dell’attività commerciale svolta dal cliente il quale, pertanto, è ritenuto disporre dei […]

Sentenza storica!!

SENTENZA STORICA!! Così la Suprema Corte nella sentenza n. 11504/17: “Il Mantenimento non va riconosciuto a chi è indipendente economicamente”. Ovvero, possiede redditi, patrimonio mobiliare e immobiliare, “capacità e possibilità effettive” di lavoro personale e “la stabile disponibilità” di un’abitazione” e continua ” … la circostanza che i tempi ormai sono cambiati e occorre «superare […]

n.25531/16 – Dovere di mantenimento dei figli: no a tetti massimi definitivi

Cass. Civ., Sez. VI – 1, ordinanza 13 dicembre 2016 n. 25531 (Pres. Dogliotti, rel. Genovese) Mantenimento dei figli – Elementi da valutare – Fissazione di un tetto massimo definitivo – Esclusione (art. 337-ter c.c.) Il dovere di mantenere, istruire ed educare la prole, secondo il precetto di cui all’art. 147 cod. civ., impone ai […]

La mancata audizione dei minori deve essere motivata

Nei procedimenti di divorzio in cui si discute l’affidamento dei figli, il giudice deve ascoltare i minori coinvolti. E’ vero che non esiste un diritto assoluto dei minori, ma nei casi in cui il tribunale nazionale si rifiuti sistematicamente di audire i figli al centro del procedimento di affidamento, l’organo giurisdizionale ha l’obbligo di giustificare […]