Il Registro della Bigenitorialità a Sanremo è una realtà

“L’istituzione del registro delle Bigenitorialità rappresenta un atto di garanzia e tutela verso i minori che si trovano a vivere la condizione di figli di genitori separati, anche nel caso che gli stessi non siano in buoni rapporti” ha detto Paola Arrigoni del Movimento 5 Stelle. Paola Arrigoni

Un tema che ha trovato il consenso di tutto il consiglio comunale di Sanremo è stato quello, proposto con una mozione del Movimento 5 Stelle, relativo all’istituzione del registro della bigenitorialità.

Continua a leggere

N. 5817/18 – NIENTE ASSEGNO ALLA EX MOGLIE CHE RIFIUTA IL LAVORO

La Cassazione dà ragione alla Corte d’appello su una domanda tesa al ripristino
No all’assegno di mantenimento se l’ex moglie rifiuta proposte di lavoro.
La Cassazione ha dato torto all’ex moglie che era in grado di procurarsi redditi adeguati, ma ha immotivatamente rifiutato alcune proposte di lavoro Continua a leggere

Luigi Capasso, un papà spinto alla follia dal sistema femminista?

Un articolo che cerca di capire quali sono le motivazioni di un gesto folle

Nel luglio 2017 Loredana Busonero, comandande della polizia municipale di Monte Argentario, ha ucciso a colpi di pistola il figlio che dormiva e si è suicidata.  La vicenda ha avuto poco risalto: una ricerca su Google fornisce solo 22mila risultati, improntati al “poverina”.  I primi dicono: Continua a leggere

Le spese straordinarie di mantenimento dei figli

Assegno di mantenimento dei figli: come vengono ripartite tra gli ex coniugi le spese mediche, scolastiche e di acquisto di oggetti per il tempo libero.

Finalmente arrivano le linee guida per stabilire quali sono le spese straordinarie di mantenimento dei figli, quelle cioè su cui di solito la coppia dopo il divorzio litiga maggiormente. E questo perché il giudice, nel momento in cui decide l’importo del mantenimento da versare all’ex coniuge, non può individuarle una per una. Continua a leggere

Restituito un Padre alle sue Figlie

Con provvedimento n° 6141/17 il Tribunale Per i Minorenni di Roma ha revocato i provvedimenti urgenti e provvisori emessi nel mese di marzo 2017 e ha disposto la ripresa immediata delle frequentazioni tra il padre e le figlie minori in quanto” il Sig. …si è attenuto alle indicazioni ed ai divieti disposti e che durante l’ascolto la figlia ha manifestato il proprio perdurante dolore per l’interruzione del rapporto con il padre, ridimensionando le accuse della madre” Continua a leggere