Cosa rischia la moglie che va via col figlio minore

Non sono ancora separato da mia moglie. Siamo in separazione dei beni, abbiamo due figli, uno dei quali da poco maggiorenne, una casa di proprietà in comune ed un conto corrente cointestato in banca con un mutuo in essere dove mia moglie ha provveduto a togliere l’accredito del suo stipendio per poi versarlo su una postepay. La prossima settimana vuole andare a vivere da sua madre ad una decina di km di distanza portando con sé nostro figlio minore. Sono molto preoccupato per lui. Tutto questo può considerarsi regolare, dal momento che non è ancora intervenuto alcun legale o consultorio? Posso farmi rilasciare da mia moglie una carta dove si dica che non la sto mandando via di casa né maltrattando? Ho scoperto tramite investigatore privato che ha una relazione con un altro uomo sposato. 

Violazione del diritto di visita del papà

Quando l’ex compagna o l’ex moglie impedisce al padre di vedere i figli: cosa poter fare per garantire al genitore gli incontri imposti dal giudice?

La separazione e/o il divorzio possono dar luogo a questioni che rilevano anche sotto il punto di vista penale. Esiste, infatti, una sfera di problematiche inerente ai diritti, spesso negati, di quei padri separati/divorziati, coinvolti in tristi vicende familiari in cui i figli, da oggetto di tutela, diventano strumento di ripicche. Continua a leggere

N. 5817/18 – NIENTE ASSEGNO ALLA EX MOGLIE CHE RIFIUTA IL LAVORO

La Cassazione dà ragione alla Corte d’appello su una domanda tesa al ripristino
No all’assegno di mantenimento se l’ex moglie rifiuta proposte di lavoro.
La Cassazione ha dato torto all’ex moglie che era in grado di procurarsi redditi adeguati, ma ha immotivatamente rifiutato alcune proposte di lavoro Continua a leggere

Il 709 ter cpc attiene alla responsabilità, non può piegarsi agli interessi economici delle parti.

Il 709 ter cpc attiene alla responsabilità, non può piegarsi agli interessi economici delle parti. Tribunale di Genova, decreto 18 settembre 2017

In sede di separazione il padre dei minori si obbligava alla vendita dell’immobile di proprietà, già casa familiare, ed al successivo acquisto, poi perfezionato, di altro immobile da intestare quanto alla nuda proprietà ai figli e quanto all’usufrutto alla moglie. Continua a leggere

Divorzio: evitare il mantenimento intestando la casa al figlio

Interessante sentenza del tribunale di Genova, che come associazione portiamo avanti da parecchi anni.

Le separazioni e i divorzi danno spesso vita a battaglie giudiziarie di dubbia utilità. Come nel caso della richiesta di «addebito» avanzata dal coniuge più “povero”: quest’ultimo, anche se il giudice non dovesse attribuire la colpa della separazione all’altro, avrebbe ugualmente diritto al mantenimento, per cui tutta la diatriba in tribunale ha davvero poca utilità pratica.  Continua a leggere